Rinoplastica: chirurgia degli inestetismi del naso

00 rinoplasticaLa rinoplastica (rimodellamento del naso) è uno degli interventi più frequentemente realizzati in chirurgia plastica. Il rimodellamento del profilo è una delle procedure più complesse da eseguire perché deve cambiare la forma della piramide nasale mantenendo una perfetta armonia con il viso. Equilibri ed simmetrie devono essere conservate con qualunque correzione venga effettuata.  Le modificazioni avvengono di norma solo attraverso incisioni all’ interno delle narici ed è ciò che rende complesso l’atto chirurgico.

Preoperatorio della rinoplastica

La prima cosa da fare per chi vuole sottoporsi a questo intervento ovviamente è quella di farsi visitare da un chirurgo estetico. La scelta del professionista è importante per ridurre il rischio – comunque presente – di ottenere un risultato esteticamente non soddisfacente. Durante la visita il chirurgo estetico illustra la tecnica operatoria, il tipo d’ anestesia e le possibili complicazioni. Il paziente è chiamato ad esprimere un formale consenso informato qualora volesse sottoporsi all’ intervento.

Operazione chirurgica di rinoplastica

L’intervento di rinoplastica inizia con un taglio eseguito tra la cartilagine alare e triangolare all’interno dei nari, successivamente si continua a modellare l’osso e la cartilagine. Quando opportuno , si eseguono sia la sistemazione del setto nasale che la sua ricostruzione. I tempi dell’intervento cambiano in sostanza in base all’ uso di determinate metodologie. Con l’ utilizzo del laser ad esempio, i tempi vengono decisamente accorciati senza mettere in conto la presenza di lividi e gonfiori, che solitamente accrescono i tempi di ripresa. Va evidenziato che questa è un intervento il quale viene eseguito , salvo casi di bisogni ricostruttivi, solo in pazienti di età superiore di sedici anni, età nella quale, le strutture ossee hanno conquistato il loro pieno sviluppo. La procedura può essere attuata in anestesia generale o in anestesia locale. La scelta dipende dal chirurgo e va condivisa dal paziente. Il rimodellamento del naso non lascia cicatrici visibili in quanto le incisioni sono praticate all’ interno del naso.

Dopo l’ intervento chirurgico di rinoplastica

La prima medicazione per per un’operazione di rinoplastica consiste nell’ immissione di tamponi nasali, seguiti da piccoli cerotti e da una maschera contenitiva. Nel post operatorio, dopo 24 ore vengono eliminati i tamponi, mentre dopo 8 giorni viene eseguita una ulteriore medicazione e viene rimossa la mascherina. La convalescenza dura più o meno due settimane, in seguito alle quali si può tornare normalmente al lavoro. Per ammirare gli esiti finali dell’intervento di rinoplastica bisogna però portare pazienza qualche mese, quando la struttura e l’aspetto del naso si saranno definitivamente assestati . Tra gli effetti collaterali è possibile riscontrare delle alterazioni della cute, delle cartilagini e dell’osso e la perforazione del setto nasale. Parliamo di conseguenze rare, ma che devono essere considerate.

Rinoplastica : Quali sono i costi?

Il prezzo di una rinoplastica è mediamente intorno ai 3500 – 5000 €  anche se questa valutazione può variare in difetto o in eccesso a seconda della specifica tecnica adottata.

Rinoplastica: Quale risultato?

Il risultato della rinoplastica – se correttamente progettata ed eseguita – è tale per cui il paziente acquisisce un profilo nasale armonico e coerente con il resto del viso. Un buon risultato vuol dire un risultato naturale. Questa procedura è permanente nel senso che la nuova forma del naso non è soggetta a successive modifiche naturali.

Fonte: www.pallaoro.com/rinoplastica/rinoplastica.htm